Tabella comparativa migliori prodotti

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Interfono per moto: funzionamento, caratteristiche, modelli, fasce di prezzo, migliori prodotti e recensioni

Gli interfoni per moto stanno diventando sempre più popolari sopratutto tra gli appassionati di viaggi in moto. Si tratta di strumenti progettati per poter comunicare attraverso un dispositivo che viene inserito all’interno del casco. Questo dispositivo vi permette di comunicare con il vostro compagno di viaggio o addirittura con qualcuno che si trova a viaggiare su un altro veicolo.  In questa breve guida ne esamineremo tutte le caratteristiche e le funzionalità per mettevi in condizione di acquistare un buon interfono per la vostra moto.

Cosa sono gli interfoni per moto?

Gli interfoni sono dei dispositivi progettati per permettere la comunicazione tra il pilota e il passeggero oppure per comunicare tra due moto diverse.

Si tratta quindi di strumenti ideati per la comunicazione che si basano su una tecnologia abbastanza semplice ma piuttosto efficace. Servono a permettere a due persone di comunicare mentre viaggiano in moto, comunicazione che non potrebbe avvenire in circostanze normali e senza l’utilizzo di questi strumenti. Infatti grazie a questo strumento potrete comunicare nonostante il rumore della moto e altri fattori esterni. In commercio esistono numerosi modelli che possono avere forme e design diversi, caratteristiche varie e possono essere usati in vari modi.

Come e perchè usarli

Abbiamo visto che si tratta di dispositivi che vengono proprio progettati per favorire la comunicazione durante i viaggi in moto. Potremmo in effetti paragonarli quasi a dei walkie talkie; vi ricordate questi strumenti con cui avete sicuramente giocato da bambini? Ebbene, gli interfoni si basano su una tecnologia molto simile. Infatti inserendoli all’interno del casco, avrete la possibilità di poter parlare con la persona che viaggia con voi, oppure potrete addirittura comunicare con qualcuno che viaggia su un altro veicolo.

Quindi questi strumenti servono principalmente a parlare e a favorire il dialogo durante i viaggi in moto, sia che si tratti di una comunicazione tra pilota e passeggero, sia che si tratta di una comunicazione tra due veicoli distinti

Questi dispositivi vi permettono di condividere al 100% le emozioni di un viaggio in moto con le persone che viaggiano con voi; avvalendovi di questi strumenti potrete dire addio alla solitudine di questi viaggi!Inoltre sono caratterizzati da un processo di utilizzo che risulta piuttosto semplice, vi basterà semplicemente inserire l’apparecchio all’interno del casco e posizionare allo stesso modo anche le cuffie e il microfono. In questo modo sarete in grado di comunicare senza problemi con altre persone.

Reale utilità

Quando si parla di interfoni per moto, vi renderete conto già da soli che si tratta di strumenti che risultano particolarmente utili. Forse vi chiederete per chi?

Gli interfoni da moto sono molto utili sopratutto per gli appassionati dei viaggi su due ruote. Sia che si tratti di tragitti brevi oppure lunghi, avere uno di questi strumenti a disposizione potrebbe risultare un vantaggio. Non solo infatti potrete comunicare con il vostro passeggero, ma, se acquisterete un dispositivo bluetooth, avrete anche l’opportunità di utilizzarlo per ricevere chiamate e rispondere al telefono.

Questi dispositivi, sopratutto i più moderni e all’avanguardia, potrebbero quindi rappresentare una soluzione quando vi trovate a fare un lungo viaggio ma volete comunque avere la possibilità di comunicare con chi viaggia con voi. Inoltre, molti modelli sono ormai dotati anche di funzioni aggiuntive come radio FM oppure funzione Mp3; in questo modo potrete anche ascoltare musica durante il viaggio. Questi strumenti risultano quindi piuttosto versatili e funzionali, gli amanti delle due ruote non riusciranno più a farne a meno!

Motivi per cui dovreste acquistarli

Quali sono i motivi per cui dovreste acquistare e utilizzare un interfono per moto? Andiamo ad esaminarli nel dettaglio:

  • Comodità in viaggio. Utilizzarli significa poter avvalersi di un dispositivo che renderà il viaggio in moto molto più comodo e tranquillo da diversi punti di vista. In effetti averne uno pronto all’uso vi permette di viaggiare con maggiore confort e rende il viaggio in sè molto meno solitario.
  • Praticità di utilizzo. Gli interfoni sono degli strumenti piuttosto semplici e veloci da utilizzare, infatti sono talmente pratici che non avrete alcun problema nel farne uso. Inoltre si adattano davvero a qualsiasi esigenza e necessità.
  • Possibilità di comunicare senza rischi. Questo è sicuramente il vantaggio maggiore e il motivo principale per cui dovreste acquistarli. Chi viaggia spesso in moto, anche per tragitti piuttosto lunghi, potrà tranquillamente comunicare con il passeggero o viceversa e sopratutto senza alcun rischio. Inoltre molti modelli prevedono anche la possibilità di connettersi al cellulare e di essere usati anche per ricevere chiamate; quindi potrete anche usare il telefono mentre guidate e senza alcun rischio per la vostra sicurezza.

I prezzi

Molte persone non hanno mai sentito parlare di questi dispositivi, quindi spesso non hanno la più pallida idea del loro costo. Parto già avvisandovi del fatto che non si tratta di dispositivi di tipo economico, per essere chiari non parliamo di cifre di 10 o 20 euro. Trattandosi di dispositivi particolari e progettati per un utilizzo specifico, non sono economici ma non hanno neanche dei prezzi proibitivi.

In linea di massima però le categorie di prezzo principali sono tre:

  • Economici. Come abbiamo detto, sono strumenti che hanno dei prezzi abbastanza alti, anche se in commercio possiamo trovare dei modelli più economici che hanno prezzi più accessibili. Questi strumenti hanno solitamente dei prezzi che si aggirano tra i € 60 e i € 100.
  • Di fascia media. In questo caso parliamo invece di strumenti di livello qualitativo superiore e dotati di funzioni migliori e di una qualità audio che risulterà sicuramente di livello più alto. Questi dispositivi hanno prezzi che possono partire da un minimo di € 100 e arrivare  a un massimo di circa € 200.
  • Bluetooth. Nelle categorie precedenti sono inclusi anche alcuni bluetooth. In questo caso invece ci stiamo riferendo ad attrezzi dotati di connessione bluetooth che però sono caratterizzati da una tecnologia più moderna. Questi dispositivi possono avere dei prezzi molto alti, parliamo di cifre che possono superare i € 200.
Modelli di interfono per motoFasce di prezzo
EconomiciDai € 60 ai € 100
Di fascia mediaDai € 100 ai € 200
BluetoothDai € 200 in su

Componenti essenziali

Passiamo ora ad analizzare i componenti essenziali della struttura di un interfono e a comprendere come conoscerli può aiutarci nella scelta. Esaminiamo queste componenti una per una:

  • Struttura. La struttura esterna è piuttosto piccola ed ha una forma che spesso risulta molto comoda da tenere in tasca, prevede solitamente dei pulsanti che servono a gestire l’accensione, lo spegnimento e l’utilizzo del dispositivo stesso. I materiali usati sono solitamente plastica e qualche componente metallico. Inoltre ci sono entrate a cui vanno collegati i cavi, se si tratta ovviamente di un interfono con cavo. La struttura viene poi completata dalla presenza di due elementi esterni: le cuffie e il microfono.
  • Cuffie. Le cuffie sono molto importanti. Senza di esse non sarebbe possibile ascoltare e quindi la comunicazione risulterebbe impossibile. Alcuni modelli prevedono un collegamento via cavo per le cuffie alla struttura del dispositivo; altri invece, dotati di collegamento bluetooth, si collegano senza fili e quindi vanno anche a occupare meno spazio.
  • Microfono. Il microfono serve per trasmettere i suoni dal pilota al passeggero e viceversa. Di solito i microfoni installati in questi dispositivi sono molto simili a quelli che potete trovare montati sulle cuffie over-ear. Sono quindi regolabili e flessibili e possono quindi essere adattati alle vostre esigenze.
  • Batteria. Infine nella struttura troviamo ovviamente una batteria, che funge da alimentatore del dispositivo. La batteria può influenzare l’utilizzo, infatti dal tipo di batteria montato e dalla sua potenza dipende l’autonomia dell’interfono. Se volete assicurarvi una buona autonomia, dovreste scegliere delle batterie più potenti e resistenti, in grado di mantenere la carica anche per periodi piuttosto lunghi.

Aspetti tecnici

Quali sono invece le caratteristiche tecniche che dovrete prendere in esame prima di acquistare uno di questi dispositivi. Scopriamole insieme:

  • Batteria. La batteria è essenziale in quanto è una caratteristica che va a influenzare l’utilizzo del dispositivo. Una buona batteria vi garantirà una maggior autonomia e vi permetterà di utilizzare il dispositivo per un tempo maggiore. Si tratta di una caratteristica importantissima, quindi prima di acquistarne uno, dovreste valutare la durata della batteria, l’autonomia in base alle funzioni di cui è dotato e il tempo di ricarica.
  • Tecnologia di collegamento. Per quanto riguarda il modo in cui il dispositivo si collega, esistono 3 modi diversi che costituiscono poi le 3 varietà di interfoni disponibili in commercio. Tra queste modalità ricordiamo principalmente il collegamento tramite cavo  oppure il collegamento via bluetooth. In quest’ultimo caso la comunicazione potrà avvenire senza fili, vi basterà semplicemente connettere i due dispositivi servendovi di questa tecnologia.
  • Funzioni. Quando parliamo di funzioni, oltre a quella basilare per cui sono progettati questi strumenti, dobbiamo menzionarne altre che potrebbero risultare utili. Innanzitutto, e qui parliamo principalmente dei modelli con connessione bluetooth, alcuni prevedono la funzione Mp3 e la funzione radio Fm, entrambe vi permetteranno di ascoltare musica attraverso gli auricolari del dispositivo. Ma addirittura quelli più moderni prevedono anche la possibilità di collegarsi al proprio cellulare e quindi di gestire chiamate e di rispondere al telefono anche mentre si sta guidando.
  • Autonomia. Come abbiamo accennato qualche riga fa, l’autonomia è un fattore importantissimo da valutare, perchè avere una buona autonomia vi permetterà di andare a utilizzare l’interfono durante tutto il viaggio. Quindi, scegliete sempre dispositivi dotati di una buona autonomia.

Vantaggi

Il vantaggio principale è proprio quello di poter comunicare senza problemi; questo può riguardare sia solo il passeggero e il pilota, o addirittura riguardare un intero gruppo in viaggio che in questo modo potrà tenersi sempre in contatto.

Ma ci sono anche altri numerosi vantaggi che non dovreste sottovalutare. Infatti questi dispositivi sono davvero molto pratici da usare, caratteristica che li rende praticamente adatti a tutti. Avere un interfono vi permette anche di rendere i viaggi più lunghi meno noiosi e monotoni; per esempio, se viaggiate da soli, potrete anche ascoltare della musica in modo che il tempo passi più in fretta.

Inoltre, se pensiamo ai modelli più moderni, troviamo delle funzioni che possono rivelarsi estremamente utili. Una fra tutte è la possibilità di collegare il vostro cellulare al dispositivo in modo da poter gestire chiamate e messaggi senza alcun rischio per la vostra sicurezza.

Eventuali svantaggi

Che dire invece degli eventuali svantaggi presentati dagli interfoni per moto? Ebbene, se proprio vogliamo parlare di qualche caratteristica negativa di questi dispositivi, possiamo sicuramente menzionare le difficoltà legate a un interfono dotato di cavo.

Questi modelli infatti risultano più complicati da usare perchè richiedono il collegamento dei dispositivi usati da pilota e passeggero. Il cavo, per funzionare, dovrà essere sempre collegato. Potrebbe quindi rivelarsi difficoltoso muoversi. Inoltre, ogni volta che scenderete dalla moto, dovrete ricordarvi di staccare i cavi in modo da potervi muovere senza problemi e da evitare di strapparli.

I passaggi per usarli al meglio

Analizziamo insieme i passaggi che vi aiuteranno a utilizzare questo strumento al meglio:

  1. Prima di acquistarlo, assicuratevi che il dispositivo sia compatibile con il vostro casco.
  2. Montate l’interfono assicurandolo al vostro casco tramite la striscia di velcro che troverete nella confezione di acquisto.
  3. Mettete le cuffie e posizionate il microfono in modo che si trovi in corrispondenza della vostra bocca.
  4. Accendete l’interfono attraverso l’apposito pulsante di accensione.
  5. Regolate il volume servendovi degli appositi tasti.
  6. Ricordatevi sempre di spegnerlo quando non lo state usando.

Come avete potuto notare, gli interfoni sono piuttosto semplici da usare e non richiedono particolari abilità da parte vostra.

Interventi di manutenzione e pulizia

Che dire invece della manutenzione di questi strumenti? Ebbene, posso già dirvi che si tratta di dispositivi che non prevedono praticamente nessun tipo di intervento di manutenzione. Stiamo parlando infatti di attrezzi di piccola taglia che non richiedono una manutenzione particolare o degli interventi mirati volti a preservare le loro funzioni.

Possiamo dire che l’unico tipo di manutenzione richiesto è semplicemente la pulizia. Come per ogni dispositivo che viene usato in modo personale, anche gli interfoni vanno puliti in modo regolare. Una pulizia accurata e regolare vi permetterà di far durare questi dispositivi molto più a lungo. In particolar modo dovreste pulire accuratamente le cuffie, come fareste con qualsiasi altro tipo di auricolari, e il microfono. Questi due elementi, venendo a contatto con la pelle, vanno puliti con maggiore attenzione e costanza.

Modelli più popolari

In commercio ci sono davvero molti modelli di interfoni. Possiamo però racchiuderli 3 categorie principali:

  • acustici
  • a cavo
  • bluetooth 

Dispositivo di tipo acustico

Gli interfoni acustici sono i modelli più semplici. Si tratta di strumenti che consentono la semplice comunicazione tra pilota e passeggero e funzionano attraverso dei piccoli tubi che collegano i due caschi. Il suono che si riceve non è sempre chiaro e inoltre, trattandosi di un dispositivo che va a collegare i due caschi, rischia anche di limitare di molto la capacità di movimento di chi lo utilizza.Proprio per questi motivi non se ne consiglia l’utilizzo, sopratutto in virtù del fatto che sono disponibili in commercio dei modelli molto più avanzati  e funzionali.

Interfoni a cavo

Si tratta probabilmente dei modelli più diffusi di interfoni. Anche in questo caso abbiamo un tipo di dispositivo che serve a garantire la comunicazione tra pilota e passeggero, ma non tra due veicoli diversi.

Questi apparecchi hanno una centralina a cui sono collegate delle cuffie e un microfono. Anche questi dispositivi vincolano in un certo senso pilota e passeggero. Infatti vanno a collegare letteralmente le due persone attraverso dei cavi. Questa caratteristica vi costringerà a prestare attenzione a quando scendete dalla moto, ogni volta infatti dovrete staccare i cavi. Questi dispositivi però prevedono anche la possibilità di collegare alla centralina un lettore Mp3 che vi consentirà di ascoltare della musica durante il viaggio.

Modelli con connessione bluetooth

Infine abbiamo i modelli con connessione bluetooth, i più moderni e all’avanguardia che vanno a sfruttare la connessione bluetooth per collegare diversi dispositivi e per permettere la comunicazione sia tra pilota e passeggero che tra viaggiatori che si trovano su moto diverse.

Gli interfoni con connessione bluetooth vanno applicati direttamente sul casco e permettono anche di collegarsi ad un navigatore o ad un telefono cellulare. In questo modo sarete in grado di avvalervi di indicazioni stradali e anche di rispondere al telefono gestendo le chiamate mentre guidate. Questi modelli, oltre ad essere più moderni, sono sicuramente i più comodi e consigliati.

Confronto tra i vari modelli

In cosa differiscono i tre modelli che abbiamo appena preso in esame? Ebbene, le differenze possono essere varie, ma noi andremo ad analizzare solo le principali. Per quanto riguarda l’interfono acustico, questo differisce dagli altri due modelli in quanto si tratta di un semplice collegamento tra casco e casco. Non c’è una centralina, nè cuffie o microfono, si tratta semplicemente di alcuni tubi che collegano i due caschi e li rendono comunicanti.

Altro discorso invece per i modelli a cavo e quelli bluetooth. In questo caso infatti parliamo già di dispositivi dotati di centralina che prevedono anche l’utilizzo di cuffie e di un microfono. Parliamo quindi di un vero e proprio dispositivo tecnologico che permette di comunicare mentre si viaggia. Ma, se lo scopo per cui sono utilizzati è lo stesso, qual è la differenza tra questi due modelli?

La differenza sostanziale è la diversa possibilità di comunicazione. Mentre un modello con semplice cavo permette solo la comunicazione tra pilota e passeggero, invece quello dotato di connessione bluetooth permette di comunicare anche tra persone che viaggiano su veicoli diversi.

Qualità del suono

Quando parliamo di qualità del suono, intendiamo principalmente la qualità dell’audio che riuscirete a recepire utilizzando l’interfono. I migliori modelli sono quelli che, oltre a garantirvi un buon livello di qualità audio, sono in grado anche di isolarvi dai rumori di fondo e di amplificare il suono in modo corretto.

Acquistare dei dispositivi dotati di queste caratteristiche vi assicurerà di avere una migliore esperienza audio e di poter conversare senza problemi con il vostro compagno di viaggio.

L’importanza della distanza di connessione

La distanza di connessione sta a indicare la reale portata ricettiva di un interfono. In parole povere, si tratta della gestione della comunicazione tra due moto diverse. E’ importante valutare questo aspetto perchè potrebbe influenzare il modo in cui userete il dispositivo.

Infatti è necessario avere uno strumento che abbia una buona distanza di connessione, altrimenti rischiereste di non poter parlare con altri viaggiatori che sono su altre moto. Un interfono con distanza di connessione bassa rischia di impedirvi di utilizzarlo per questo tipo di comunicazione.

Accessori utili

Quando acquistate uno di questi dispositivi, spesso nella confezione di acquisto troverete alcuni accessori molto utili che vi aiuteranno ad utilizzarlo al meglio. La varietà e la quantità degli accessori dipenderà ovviamente sia dal tipo di dispositivo che dal marchio. Tra gli accessori più comuni troviamo:

  • Fascia di velcro
  • Spugne di protezione 
  • Cuffie 
  • Microfoni
  • Cavi usb per la ricarica 

Funzioni aggiuntive

La maggior parte dei modelli in commercio sono dotati di alcune funzioni basilari e di altre funzioni aggiuntive. Tra le funzioni basilari troviamo ovviamente quello che è lo scopo principale, cioè favorire la comunicazione tra pilota e passeggero o tra passeggeri in viaggio su diversi veicoli.

Ma gli interfoni più moderni sono dotati anche di funzioni aggiuntive , tra cui ricordiamo la funzione Mp3, che vi consente di ascoltare musica dal vostro dispositivo, oppure la funzione Radio Fm, che vi collega alla vostra radio preferita. O ancora ci sono modelli che sono dotati di funzioni che permettono di collegarlo ad un navigatore oppure al vostro telefono cellulare.

Migliori marchi

In commercio esistono numerosi modelli di interfoni, ma tra i marchi più popolari possiamo sicuramente menzionare i seguenti:

  • Cellularline
  • Suaoki
  • Qaurora
  • Lexin
  • Midland
  • Veetop
  • Interphone 

Consigli per la scelta di un buon interfono

In questa guida abbiamo esaminato tutti gli aspetti più importanti relativi a questi dispositivi così pratici e utili: gli interfoni da moto. Abbiamo visto che sono dispositivi ideati per favorire la comunicazione tra i passeggeri che viaggiano sulla stessa moto o addirittura su moto diverse, andranno a rendere i vostri viaggi sicuramente meno solitari e anche più sicuri. Ma come fare a scegliere il miglior modello?

Ebbene, abbiamo esaminato alcune caratteristiche tecniche essenziali. Tra queste ricordiamo: batteria e autonomia, funzioni, distanza di connessione, qualità del suono e tecnologia di collegamento. Tenere conto di queste semplici ma essenziali caratteristiche vi aiuterà ad orientarvi nella scelta di un buon interfono. Inoltre, possiamo consigliarvi di prediligere dei modelli dotati di tecnologia bluetooth, elemento che vi permetterà di utilizzare questi strumenti in modo più efficace.

Seguendo i semplici consigli contenuti in questa guida, avrete la sicurezza di acquistare e utilizzare un interfono che vi permetterà di viaggiare in compagnia anche su due ruote!

Ilaria Perreca

Blogger, lettrice accanita e appassionata di scrittura. Ho iniziato a scrivere negli anni del liceo e mi sono immediatamente innamorata di questo lavoro. Collaboro da anni come articolista freelance a Blog letterari e altri siti di vario genere. Scrivo di libri, film, serie tv e sopratutto di tecnologia.  Sono un’amante della tecnologia in ogni sua sfaccettatura e per questo adoro scrivere articoli che la riguardano.

Prodotti più recensiti

Migliori prodotti recensiti

Prodotti in Offerta

Back to top
Interfono per Moto